Vai al contenuto

Affitti brevi: scattano gli obblighi di trasparenza sull’annuncio online

  • news

Anche per l’Italia si avvicinano i nuovi obblighi comunicativi in vigore dal 1° gennaio 2023 per gli affitti brevi.

L’obiettivo principale è quello di estendere le norme sulla trasparenza fiscale alle piattaforme digitali, obbligando i gestori a comunicare i redditi percepiti dai venditori/clienti sulle loro piattaforme; le multinazionali del web – tra cui Airbnb o Booking – diverranno così dei “collaboratori fiscali” al fine di assoggettare a imposizioni tutte le transazioni digitali, contrastando in modo significativo l’evasione.

Ciò è la conseguenza del recepimento della direttiva n. 2021/514/Ue (Dac 7) che ha previsto un regime di cooperazione amministrativa nel settore fiscale e di scambio automatico di informazioni tra Stati e gestori di piattaforme digitali.

In presenza dei requisiti, il gestore della piattaforma dovrà raccogliere le informazioni sul locatore dell’immobile nonché quelle relative ai beni immobili in locazione, acquisendone l’indirizzo e i relativi dati catastali.

Il gestore sarà tenuto a comunicare all’Agenzia delle Entrate, oltre al numero di giorni di locazione e la tipologia di unità immobiliare inserita nell’inserzione, «il corrispettivo totale versato o accreditato nel corso di ogni trimestre del periodo oggetto di comunicazione e il numero di attività pertinenti per il quale il corrispettivo è stato versato o accreditato»; dovranno poi essere comunicati, con riguardo al medesimo ambito temporale, anche eventuali imposte, diritti o commissioni trattenuti o addebitati dal gestore della piattaforma.

L’omessa comunicazione alle Entrate delle informazioni richieste è punita con la sanzione da 2mila a 21mila euro, aumentata della metà; la sanzione è dimezzata se le informazioni sono fornite in modo incompleto o inesatto.

Sul punto, è previsto che il venditore/locatore che non trasmetta al gestore della piattaforma tutte o alcune delle informazioni citate, a seguito di due solleciti inviati senza risposta e, comunque, decorsi 60 giorni dall’invio della richiesta iniziale, verrà escluso dalla piattaforma senza possibilità di riattivare un altro account.

Autore

Arsenale 1104 è una società di gestione e investimento immobiliare "all-inclusive" che offre servizi per case, ville e appartamenti vacanza a Venezia, Padova, Vicenza e Verona. Possiamo aiutarti e gestire il tuo immobile?